facebook
EDIZIONI: 2011 2010 2009

Giuria


Enrico Bossan vive e lavora a Padova. Inizia la sua carriera di fotogiornalista professionista nel 1985. Dal 1987 è iscritto all’albo dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto e dal 1992 è rappresentato dall’agenzia fotografica Contrasto. Nel 1987 vince il Premio Kodak per la fotografia professionale. I suoi lavori vengono esposti nei principali festival fotografici. È curatore di mostre fotografiche, fra le quali A est di Magnum per l’agenzia Magnum e le personali su Josef Koudelka e Elliott Erwitt al Palazzo della Ragione di Padova. Pubblica diversi libri sui suoi lavori, tra i più famosi Pechino-Parigi (1989) e Exit (1992),in collaborazione con Roberto Koch. Collabora spesso con il CUAMM Medici con l’Africa raccontando l’Africa attraverso le sue fotografie. Nel 2004 è docente al Master in Giornalismo dell'Università degli Studi di Padova. Dal giugno 2005 è a capo del dipartimento di fotografia di Fabrica. Da Maggio 2006 è direttore del Colors Magazine. È ideatore del Premio FFF per Fabrica e Forma. A giugno 2010 fonda il blog E-photoreview.com. A Novembre 2010 presenta, nel cuore di Padova, NeraMadre, una mostra-installazione promossa per ricordare i primi sessant’anni di lavoro con CUAMM Medici con l’Africa. Nel Gennaio 2011 è presente con la mostra Bambini Rompiscatole presso il Pitti Bimbo a Firenze, un progetto ideato per il CAF in collaborazione con Donna Moderna e Mediafriends. Enrico Bossan Enrico Bossan

 


Francesca BottacinFrancesca Bottacin Francesca Bottacin, ricercatore e docente di Storia dell’arte fiamminga e olandese e di Storia dell’arte moderna italiana ed europea presso la facoltà di Lettere dell’Università di Urbino dal 2000, si è formata nelle Università di Padova e Venezia e si occupa di arte di confine. Collabora stabilmente da anni con le Università di New Castle (GB), Lisbona, Valladolid, Valencia, Granada, Maintz, Lubiana, Sweet Briar College (USA), etc. Le sue ricerche sono rivolte soprattutto ai rapporti tra pittura neerlandese e italiana (Caravaggio e gli olandesi), con particolare riguardo alla pittura veneta (Tiberio Tinelli, su cui scrive una monografia nel 2004, e la sua conoscenza di Rubens e van Dyck; Joseph Heintz, etc., Giovanni De MIn 2009) e quella marchigiana (Giusto di Gand, Federico Barocci, storia del collezionismo regionale). Diversi anche i contributi sull’Ottocento, dalla risistemazione del Museo del Risorgimento e dell’Età contemporanea di Padova alla partecipazione a mostre (Padova 1994, Tracciati del Femminile…; 2000, Dipinti dell’Ottocento…), agli ultimi articoli e interventi a convegni relativi a disegni di Giovan Battista Cavalcaselle di dipinti fiamminghi .Numerosi suoi studi sono poi indirizzati alle donne nell’arte, sia moderna che contemporanea, nonché ai rapporti tra pittura e cinema e tra pittura e fotografia (Because of Hammershoi. Fotografie. Enamul Hoque, 2008).

 


Enzo Siviero vive a Padova, si laurea in Ingegneria Civile, Trasporti nel 1969. Come ingegnere opera nel campo delle strutture e delle infrastrutture con particolari riferimenti ai temi dell’Architettura Strutturale. Dal 1972 affianca all'attività professionale, l’insegnamento presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (ora Università Iuav di Venezia). È professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni (dal 1994) titolare del corso Teoria e Progetto dei Ponti (dal 1997), titolare del corso Progetto di Strutture (dal 2000), direttore del Dipartimento di Costruzione dell’Architettura (dalla sua fondazione nell’anno1994 fino al 2008) membro del Senato Accademico dal 1991 al 2008, è Vice Presidente Vicario del Consiglio Universitario Nazionale e rappresentante per l’area 08 Ingegneria Civile e Architettura (dal 2007), ha titolo di Consultant Professor conferito dall’Università Tongji di Shanghai (aprile 2008). Ha dato luogo, negli anni, a una serie di pubblicazioni di carattere scientifico, sia come curatore, sia come autore (oltre 350). Dal 2006, inoltre, cura la rubrica Ponti e Viadotti della rivista Le Strade ed è responsabile dal 2008 della linea ponti e cantieri della rivista Il Nuovo Cantiere, è membro del comitato scientifico delle riviste L’Edilizia, Costruzioni Metalliche, Industrie della Prefabbricazione e Progettazione Sismica. Enzo SivieroEnzo Siviero